Progetto e comitato scientifico

XVII Convegno Ecumenico Internazionale di spiritualità ortodossa
LA LOTTA SPIRITUALE NELLA TRADIZIONE ORTODOSSA
Bose, 9-12 settembre 2009
in collaborazione con le Chiese Ortodosse

Affresco, XIII secolo, Ocrida
La lotta di Giacobbe
LA LOTTA SPIRITUALE

NELLA TRADIZIONE ORTODOSSA

 

Le sacre Scritture evocano la sequela Christi, la via stretta della croce che conduce alla gioia della resurrezione, attraverso diverse metafore: la corsa atletica, la traversata del deserto, la salita verso Gerusalemme, l’ascensione della montagna, la ricerca amorosa dello sposo e della sposa, la lotta spirituale.

Il Convegno del 2009 ha scelto l’immagine della lotta spirituale. La tradizione, a partire da Origene almeno, ha riconosciuto che la metafora della lotta spirituale riflette al meglio l’esigenza di conversione quotidiana del cristiano. Monaci e monache, a partire da Antonio il Grande, hanno affinato le regole della lotta spirituale, fatta di ascesi del corpo e del cuore.
In un primo momento rifletteremo sull’insegnamento delle Scritture riguardo alla lotta spirituale, sul rapporto tra i sacramenti dell’iniziazione cristiana e la lotta spirituale, e sulla relazione tra la purificazione del cuore e il combattimento con il diavolo.
Ascolteremo in seguito qualche aspetto della lotta spirituale contro i vizi e la loro guarigione: la gola (gastrimarghia) e il controllo del corpo, la tristezza e le lacrime, il pericolo delle forme estreme di ascesi che attentano alla salute fisica e mentale dell’uomo.
Ma il combattimento spirituale non si esaurisce nella lotta contro i vizi; con la grazia di Dio mira a ricevere i doni più eccellenti dello Spirito santo: la preghiera, la carità. Raccoglieremo la testimonianza di due santi del secolo scorso che sono stati degli esempi di carità impegnata e di resistenza al male grazie a un amore attivo del prossimo.

A conclusione del convegno rifletteremo sulla nostra lotta spirituale oggi per l’unità della chiesa e nel mondo contemporaneo. Numerosi interventi più brevi ci aiuteranno ad approfondire ulteriormente le modalità attuali dell’iniziazione alla lotta spirituale.

COMITATO SCIENTIFICO:

Enzo Bianchi (Bose), Lino Breda (Bose), Sabino Chialà (Bose), Nina Kauchtschischwili (Bergamo), Hervé Legrand (Parigi), Adalberto Mainardi (Bose), Antonio Rigo (Venezia), Roberto Salizzoni (Torino), Michel Van Parys (Chevetogne)

Con il sostegno di             Con il contributo di       
CSP marchio ORIZZ POS bn        regione piemonte  crt rgb 8 trasp grigio cariplo FCRB