Slideshow in home page Bose

Bose è una comunità di monaci e di monache appartenenti a chiese cristiane diverse che cercano Dio nell'obbedienza al Vangelo, nella comunione fraterna e nel celibato. Presente nella compagnia degli uomini si pone al loro servizio.


Commento al Vangelo

Speranza e responsabilità

16 maggio 2021

Mc 16,15-20
Ascensione del Signore
di Luciano Manicardi

Il mistero dell’amore di Dio per l’uomo, manifestato come discesa e abbassamento nell’incarnazione, trova la sua pienezza nell’Ascensione, con cui il Figlio porta nella vita trinitaria la carne umana e ci conduce a confessare che alla destra del Padre siede ormai un corpo umano, la carne di Cristo che è anche la nostra carne. Se nel Cristo asceso al cielo il credente contempla la ricapitolazione in Dio di tutta l’umanità, nella storia egli vede la missione della chiesa che annuncia il vangelo a ogni creatura.

Lo spazio della cura

Per essere dove Cristo è

Ascensione 

I testi liturgici copti sottolineano che l’Ascensione significa innanzitutto che il Figlio di Dio è ritornato definitivamente alla gloria che è sua fin da prima che il tempo fosse, in quegli spazi-non-spazi rappresentati dal “cielo” e dalla “destra del Padre” che esistono prima che lo spazio fosse. Dopo la kénosis (svuotamento) dell’incarnazione, Cristo torna a sedersi alla destra del Padre, nel senso che rivela ai discepoli quella plérosis (pienezza) kyriologica, al contempo divina e regale, che è da sempre sua insieme al Padre e allo Spirito: “In lui abita corporalmente tutta la pienezza della divinità” (Col 2,9).

Per pregare con noi

Ascensione del Signore

16 maggio 2021 

«Uomini di Galilea,
perché fissate nel cielo lo sguardo?
Come l’avete visto salire al cielo,
così il Signore ritornerà». Alleluia.

Ospitalità

Libro dell’Apocalisse di Gesù Cristo

Da Lunedì 14 Giugno 2021 a Venerdì 18 Giugno 2021

Daniele Moretto

Rivelazione di nulla di più e nulla di meno di quanto è stato rivelato da e in Gesù nell’evento pasquale cristiano. Un testo da capire allora non come predizione di cose future o rigetto del mondo o rivelazioni particolarissime di un veggente privilegiato, ma come lettura della storia alla luce della morte e resurrezione del Signore.