images/newsletter/ecumenismo/16_05_14_finestra_ecumenica.png

Finestra ecumenica è anche una newsletter mensile di informazione e formazione su quanto accade nelle Chiese cristiane con una nostra lettura degli eventi ecumenici più significativi. Particolare attenzione è data alle realtà ecclesiali e monastiche con cui da sempre si è intrecciata la nostra storia di comunità ecumenica.  

Se desideri ricevere via email Finestra ecumenica iscriviti alla lista Finestra ecumenica - Dialogo tra le chiese.

Il dono dell'ospitalità - Conclusioni

Leggi tutto: Il dono dell'ospitalità - Conclusioni

Settembre 2017

p. Michel Van Parys
a nome del Comitato scientifico

XXV Convegno ecumenico internazionale di spiritualità ortodossa - IL DONO DELL'OSPITALITÁ - Monastero di Bose, 6-9 settembre 2017

Da venticinque anni i fratelli e le sorelle del Monastero di Bose ci fanno il dono della loro ospitalità generosa e ormai divenuta proverbiale. L’ospitalità ricevuta qui tuttavia non si può fare dimenticare le tragedie vissute da milioni di esseri umani che fuggono guerre, carestie e catastrofi naturali, persecuzioni etniche o religiose. Sono più di 200 milioni oggi nel mondo… Sono altrettanti poveri Lazzaro che gemono alla porta delle nostre società ricche, le quali rifiutano addirittura di restituire le briciole di quello che hanno derubato e che derubano ancora presso quegli stessi poveri.

Continua la lettura

Insieme per il creato

Leggi tutto: Insieme per il creato

Settembre 2017

Una prima lettura del Messaggio congiunto per la Giornata mondiale di preghiera del creato
Riccardo Burigana per Finestra ecumenica

Il 31 agosto è stato pubblicato il Messaggio congiunto per la Giornata mondiale di preghiera per il creato, firmato da papa Francesco e dal patriarca ecumenico Bartholomeos: questo messaggio può essere considerato una «pietra viva» per il cammino ecumenico per il suo contenuto e per il suo significato, come in tanti hanno sottolineato con commenti favorevoli al Messaggio, e in pochi hanno ignorato con letture politiche e con qualche silenzio su questo atto ecumenico.

Continua la lettura

La Chiesa Copta Ortodossa

Leggi tutto: La Chiesa Copta Ortodossa

Settembre 2017

ABCDell'Ecumene

Il termine copto significa semplicemente "egiziano" e deriva dal nome che i greci davano all'Egitto: Aígyptos. Ma l'origine è più antica e la si fa risalire a uno dei nomi sacri della città di Menfi: Hi-ka-ptah cioè “la dimora del Ka (principio vitale per la religione egizia) di Ptah”. I musulmani, dopo aver conquistato l’Egitto (639-642), chiamarono gli egiziani nativi qibt che divenne poi “copto” nelle lingue occidentali. Poiché gli egiziani erano in massima parte cristiani, la definizione di “copto” acquistò anche un carattere religioso che permane tutt'oggi. I copti sono gli egiziani di religione cristiana.

Continua la lettura

Ecumenismo tra teologia e politica negli Stati Uniti

Leggi tutto: Ecumenismo tra teologia e politica negli Stati Uniti

Agosto 2017

Massimo Faggioli*
per Finestra ecumenica
*Professore al Dipartimento di teologia e studi religiosi Villanova University, Pennsylvania, U.S.A.

Il recente articolo pubblicato sulla rivista dei gesuiti Civiltà Cattolica dal direttore, p. Antonio Spadaro SJ e dal teologo protestante argentino Marcelo Figueroa (dal giugno 2016 direttore dell’edizione argentina de L’Osservatore Romano) ha aperto un vivace e a tratti duro dibattito sul cattolicesimo negli Stati Uniti e su alcune caratteristiche dell’ecumenismo politico della destra conservatrice in quel paese. L’articolo definisce “ecumenismo dell’odio” quella cultura che negli Stati Uniti accomuna cristiani cattolici e protestanti, uniti da un’avversione verso la modernità politica, il cosmopolitismo, i musulmani, e il dialogo interreligioso.

Continua la lettura

Riforma, pentecostali e dialogo ecumenico

Leggi tutto: Riforma, pentecostali e dialogo ecumenico

Agosto 2017

Cecil M. Robeck, Jr.*
per Finestra ecumenica
*Docente di Storia della Chiesa ed Ecumenismo al Fuller Theological Seminary (Pasadena, California), già membro del Comitato direttivo del Global Christian Forum e Co-Presidente della Commissione internazionale di dialogo cattolica-pentecostale, Collaboratore del Consiglio Ecumenico delle Chiese

Quest’anno 2017 segna il 500° anniversario della Riforma protestante. Alcuni lo ritengono evento importante, necessario e positivo contributo alla vita della Chiesa; altri lo vedono come una ferita non necessaria nella vita della Chiesa. È fuori discussione che questo evento abbia risollevato questioni di lunga data tuttora in via di soluzione. Il movimento ecumenico consiste proprio in questo: come possiamo risolvere simili questioni che abbiamo di fronte? Come possiamo superare le nostre differenze? Come possiamo fare passi in avanti insieme?

Continua la lettura