Registrati per leggere il seguito...

Nato nel 1957 a Campagnola Emilia (RE), laureato in Lettere Classiche all’Università di Bologna, dal 1981 fa parte della comunità monastica di Bose. Collabora a diverse riviste di argomento biblico e spirituale, tiene seminari, conferenze e predicazioni. Dopo essere stato maestro dei novizi e successivamente vicepriore, dal gennaio 2017 è priore di Bose.


Tra le sue pubblicazioni presso le Edizioni Qiqajon di Bose:
Spiritualità e politica, Qiqajon, Bose 2019
Il vangelo della fiducia, Qiqajon, Bose 2014
La fatica della carità, Qiqajon, Bose 2010
Guida alla conoscenza della Bibbia, Qiqajon, Bose 2009
L’umano soffrire. Evangelizzare le parole sulla sofferenza, Qiqajon, Bose 2006
Il corpo. Via di Dio verso l’uomo, via dell’uomo verso Dio, Qiqajon, Bose 2005

Presso altri editori:
La vita interiore. Dimensioni creative dell'esperienza umana, EDB, Bologna 2014
Raccontami una storia. Narrazione come luogo educativo, Messaggero, Padova 2012
Per una fede matura, Elledici, Torino 2012
La vita religiosa: radici e futuro, EDB, Bologna 2012
Memoria del limite. La condizione umana nella società postmortale, Vita e Pensiero, Milano 2011


 

La fede nell’incredibile promessa del Signore

Leggi tutto: La fede nell’incredibile promessa del Signore

20 dicembre 2020

Accoglienza liturgica di fr. Simone e sr. Chiara

La promessa di Dio ascoltata nelle Scritture sante trova in Simone e in Chiara due credenti che la accolgono e si dispongono a darle vita, obbedendo ad essa in modo radicale nella loro carne impegnando la loro esistenza nella vita monastica, nella vita comune e nel celibato. E tutti insieme noi celebriamo liturgicamente questo evento davanti al Signore.

Continua la lettura

Spiritualità e politica

Leggi tutto: Spiritualità e politica

31 agosto 2019
Osservatore Romano

Coltivare l’interiorità è il primo passo per la costruzione e per la partecipazione feconda alla vita della polis, perché è il luogo dove si forgia la libertà, dove si elabora e si radica la convinzione che conduce a scelte e decisioni, dove matura la forza di dire di no, dove si pensa l’oggi e si immagina e progetta il futuro. In questo senso, nutrire una vita interiore è anche virtù del cittadino, virtù politica.

Continua la lettura

  • 1
  • 2