Mercoledì delle Ceneri

1 marzo 2017

Tracciandosi il segno della croce

INTRODUZIONE
Signore, apri le mie labbra
e la mia bocca canterà la tua lode
Dio, fa’ attento il mio orecchio
perché ascolti la tua parola.

Le misericordie del Signore non sono finite
non sono esaurite le sue compassioni
esse sono rinnovate ogni mattina
perché grande è la sua fedeltà.

Gloria al Padre e al Figlio
e allo Spirito santo
com’era nel principio, ora e sempre
nei secoli dei secoli. Amen.

INNO

Quaresima è tempo di prova

Quaresima è tempo di prova
cammino nell’arida terra
ritorno al Dio vivente
domanda del giorno pasquale.

Preghiamo assidui il Signore
la veglia accenda l’attesa
offriamo a Dio il digiuno
e il cuore capace di pianto.

In croce il Cristo ci attira
le braccia distese sul mondo
andiamo all’incontro nuziale
è questo il tempo di grazia.

SALMO  51

Signore, di età in età
sei stato per noi una dimora,
2 prima che nascessero i monti
e tu generassi la terra e il mondo
tu sei da sempre e per sempre, o Dio.

3 Tu fai tornare l’uomo alla polvere
quando dici: «Figli di Adamo, ritornate!»
4 ai tuoi occhi mille anni come ieri
come un turno di veglia nella notte.

5 Li fai svanire come un sogno al mattino
sono come l’erba che germoglia
6 al mattino germoglia e fiorisce
alla sera è falciata e avvizzisce.

7 Sì, siamo consumati dalla tua ira
dalla tua collera siamo spaventati
8 tu metti le nostre colpe davanti a te
le nostre opacità alla luce del tuo volto.

9 Per la tua collera svaniscono i nostri giorni
i nostri anni se ne vanno come un soffio,
10 la nostra vita arriva a settant’anni
a ottanta se ci sono le forze:
quasi tutti sono pena e fatica
passano presto e noi ci dileguiamo.

11 Chi comprende la forza della tua ira
chi non teme la tua collera?
12 insegnaci a contare i nostri giorni
e giungeremo al cuore della sapienza.

13 Ritorna, Signore! fino a quando?
e porta consolazione ai tuoi servi
14 saziaci con il tuo amore al mattino
esulteremo e gioiremo tutto il giorno.

15 Rallegraci per i giorni in cui ci hai afflitti
per gli anni in cui abbiamo visto il male
16 rivela ai tuoi servi il tuo agire
il tuo splendore ai loro figli, Signore.

17 Su di noi sia la bellezza del nostro Dio
conferma per noi il lavoro delle nostre mani,
porta a termine ogni nostro lavoro.

 

EVANGELO
Dal Vangelo secondo Matteo (6,1-6.16-18)

1State attenti a non praticare la vostra giustizia davanti agli uomini per essere ammirati da loro, altrimenti non c'è ricompensa per voi presso il Padre vostro che è nei cieli. 2Dunque, quando fai l'elemosina, non suonare la tromba davanti a te, come fanno gli ipocriti nelle sinagoghe e nelle strade, per essere lodati dalla gente. In verità io vi dico: hanno già ricevuto la loro ricompensa. 3Invece, mentre tu fai l'elemosina, non sappia la tua sinistra ciò che fa la tua destra, 4perché la tua elemosina resti nel segreto; e il Padre tuo, che vede nel segreto, ti ricompenserà.
5E quando pregate, non siate simili agli ipocriti che, nelle sinagoghe e negli angoli delle piazze, amano pregare stando ritti, per essere visti dalla gente. In verità io vi dico: hanno già ricevuto la loro ricompensa. 6Invece, quando tu preghi, entra nella tua camera, chiudi la porta e prega il Padre tuo, che è nel segreto; e il Padre tuo, che vede nel segreto, ti ricompenserà.
16E quando digiunate, non diventate malinconici come gli ipocriti, che assumono un'aria disfatta per far vedere agli altri che digiunano. In verità io vi dico: hanno già ricevuto la loro ricompensa. 17Invece, quando tu digiuni, profùmati la testa e làvati il volto, 18perché la gente non veda che tu digiuni, ma solo il Padre tuo, che è nel segreto; e il Padre tuo, che vede nel segreto, ti ricompenserà.

Fai una breve pausa di silenzio

Se vuoi leggi il commento a questo vangelo fatto da un fratello o una sorella di Bose

INTERCESSIONE

Signore Gesù,
lo Spirito santo ti ha spinto nel deserto:
la quaresima sia per noi
tempo dell’ascolto dello Spirito. 

Signore Gesù,
tu hai digiunato per quaranta giorni:
la quaresima ci insegni a vivere di ogni parola
uscita dalla bocca di Dio.

Signore Gesù,
la tua prima parola è stata: «Convertitevi!»:
la quaresima ci impegni nel ritorno incessante al Padre. 

Signore Gesù,
hai chiesto di digiunare nel segreto:
la quaresima sia conversione dei nostri bisogni e desideri.

Signore Gesù,
hai chiesto di pregare incessantemente:
la quaresima ci ricordi incessantemente
la tua misericordia.

Signore Gesù,
hai rivelato la potenza del digiuno e della preghiera:
la quaresima ci veda vincitori su Satana
e sulle sue tentazioni.

Signore Gesù,
nel deserto hai trovato la riconciliazione con tutto il creato:
la quaresima metta pace nell’umanità
e tra l’umanità e la terra.

ORAZIONE


Signore Dio onnipotente,
attraverso il tuo Spirito santo
hai spinto tuo figlio Gesù nel deserto,
affinché, vincitore del peccato,
riportasse a te l’umanità purificata e redenta.
Guarda a noi che iniziamo il cammino quaresimale
e concedici il dono della conoscenza dei nostri peccati,
del pentimento e della conversione:
allora conosceremo la tua misericordia
rivelataci in Gesù Cristo, nostro Signore,
benedetto ora e nei secoli dei secoli.
Amen

Ora prega il Padre nostro

Padre nostro che sei nei cieli …

Concludi facendoti il segno della croce


Musica e testi:
Ecco il Signore viene, Edizioni Qiqajon
Salterio di Bose, Edizioni Qiqajon 
La preghiera dei giorni, Edizioni Qiqajon