Il signore Dio vi mette mano

d54511abe83337f4a8243375d5cb5f06.jpg

E l’angelo parlava, dandosi da fare
attorno all’uomo – e lui serrava i pugni:
“Ma tu non vedi, no, che in ogni piega
fredda è lei come divina alba...”.

Eppure, l’altro a lui guardava, scuro,
e solo ripeteva: “Cosa l’ha così cambiata?”.
Gridò l’angelo allora: “Falegname,
ma non t’accorgi – non ancora – che il Signore Dio vi mette mano?

Perché sai fare tavole, davvero nella tua fierezza
vorresti tu chiamare a discolparsi
lui che dallo stesso legno, inavvertito,
fa che le foglie spuntino, che le gemme gonfino?”.

  Capì. E quando levò all’angelo
il suo sguardo, intimorito già com’era giusto,
questi era lontano. Tolse, allora,
lentamente il grosso suo berretto. E cantò lodi.

Rainer Maria Rilke, Vita di Maria